Il signor diavolo – Fa anche i coperchi

Il Signor Diavolo (2019) ITA di Pupi Avati

Nell’Autunno 1952, Furio Momentè, ispettore del Ministero di Grazia e Giustizia, viene inviato a Venezia per evitare la deposizione di un prete e di una suora nel caso di un omicidio. Le sue indagini rivelano torbide, oscure, trame.
Certi amori non si dimenticano ed è così per Avati che ha sempre attraverso l’Horror (all’emiliana però nonostante la location veneta) nel corso dell’intera carriera. E’ così anche per questo signor diavolo che è un poco riuscito film di genere, nonostante una buonissima ambientazione di base ed un’indubbia capacità di creare l’atmosfera giusta nella descrizione della ruralità e nella psiche superstiziosa del mondo contadino.
La ripetizione eccessiva di idealtipi, sempre con le stesse caratteristiche di quanto già mostrato in passat, e l’evidente volontà di fregare lo spettatore nel colpo di scena finale, inducono il regista ad un gioco goticamente espresso, ma poco interessante.

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email