Giove in doppiopetto – Musical o varietà

Giove in doppiopetto (1954) ITA di Daniele D’Anza

Giove ha sempre voglia di evadere dal ménage coniugale con Giunone: per questo ogni tanto decide di assumere vesti di semplice mortale e venire sulla terra a caccia di ragazze. Ma Giunone non dorme e prepara la controffensiva: quando lui sta per sedurre una splendida terrestre, si accorge che si tratta della sua immortale consorte, anche lei travestita.

Daniele D’Anza è più noto per alcuni splendidi sceneggiati televisivi (Il segno del comando, ESP, Madame Bovary) dove ha mostrato doti indubbi nella costruzione di atmosfere e caratteri. Nei suoi esordi ha anche frequentato il cinema, soprattutto con la trasposizione del Musical di Garinei e Giovannini Giove in doppiopetto.

D’Anza mantiene intatta la struttura teatrale limitandosi a pochissimi esterni, i soli indispensabili a collegare le scene. Il ritmo è discreto nella parte iniziale salvo calare nel finale che appare più stentato e scontato. Sembra di assistere più ad uno spettacolo televisivo che ad uno cinematografico. Il testo diventa inutilmente verboso fuori dal palcoscenico.

Potrebbe piacerti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email